You are now being logged in using your Facebook credentials

Si correrà nel consueto clima di grande festa la trentesima edizione della Firenze Marathon: si prevede una folla di appassionati e turisti lungo il percorso, attirati anche dal fatto che sono allestite ben 30 postazioni musicali lungo il tracciato, tra cui quelle delle dieci band che hanno superato le preselezioni del Firenze Marathon Music Contest in collaborazione con Lady Radio e Rdf. Inoltre al km 34, in piazza Ognissanti musica e torte fatte in casa per tutti e altre specialità offerte dalle albergatrici e dalle aziende partecipanti all’iniziativa, sulle note delle band musicali che suoneranno in zona. L’animato punto di ristoro è un ulteriore messaggio di benvenuto che l’industria alberghiera fiorentina offre ai numerosissimi turisti-podisti accolti in città dalle strutture aderenti al Consorzio Firenze Alberghi.

L’evento Firenze Marathon ha avuto la sua presentazione ufficiale questa mattina presso i locali dell’Hard Rock Cafè in piazza della Repubblica a Firenze.

 

La presentazione è stata preceduta dall’intervento del tenente colonnello Esposito che ha illustrato un’iniziativa benefica legata all’Esercito, da anni partner tra i più attivi nel supportare la manifestazione.

Giancarlo Romiti presidente del Comitato organizzatore ha dato il benvenuto, riepilogando la tre giorni di grandi eventi che pervaderanno la città di Firenze a partire da domani.

 

“Sento veramente questo trentesimo anniversario – ha detto poi Eugenio Giani, delegato provinciale del Coni fiorentino, ma presente anche e soprattutto in rappresentanza del Comune di Firenze, in veste di presidente del Consiglio comunale – e la medaglia celebrativa che viene assegnata ai concorrenti che concludono la gara, con tutti i monumenti di Firenze rappresentati, illustra molto bene il sentimento e lo spirito di questa gara, sempre più importante a livello italiano, europeo e mondiale, la seconda al mondo dopo quella di Roma e ora entrata a buon diritto nel ‘Settebello’ delle maratona più partecipate d’Europa. Ai cittadini dico che non è la tradizionale gara podistica: qui si parla di 12mila partecipanti che fanno 42,197 metri. L’evento non sarà un semplice avvenimento sportivo, ci saranno eventi musicali lungo il percorso, clima di festa, una buona parte di partecipanti stranieri. Insomma la maratona coniuga sport, cultura e turismo a Firenze. I cittadini di Firenze possono essere orgogliosi del profilo che questa gara riesce a rendere alla città”.

 

“Senza dubbio la Federazione – ha detto Alessio Piscini, presidente del Comitato regionale toscano della Federatletica - è onorata di collaborare con la Firenze Marathon che è una della più importanti maratone italiane e anche europee. Non a caso a presenziare all’arrivo ci sarà anche Alfio Giomi, presidente nazionale della Federazione, che, da toscano, del resto non poteva mancare l’appuntamento. Quest’anno con quasi 11.172 iscritti ha raggiunto il record di partecipanti e per la Toscana è veramente un grandissimo onore annunciare questo risultato. L’esempio della Firenze Marathon spero trascini a migliorare ancora nell’organizzazione tutte le nostre manifestazioni podistiche toscane anche meno importanti verso risultati sempre migliori perché venire a correre in Toscana è sempre un privilegio, per i podisti e per gli stranieri che approfittando di questi avvenimenti vengono a visitare la nostra meravigliosa regione”.

 

I TOP RUNNERS

Fulvio Massini, direttore tecnico della Firenze Marathon, ha poi immaginato la gara: “Si correrà con una temperatura tra i 10 e gli 8 gradi e con una pioggerellina che accompagnerà i podisti. Condizioni che non danno certo fastidio per fare buone prestazioni. Abbiamo invitato a Firenze personaggi di alto livello. La nostra scelta quest'anno è stata quella di schierare sulla linea di partenza un gruppo di atleti in grado di abbassare il record della gara maschile (2:08'40”) e femminile (2:28'15”) – ha spiegato Fulvio Massini, direttore tecnico e responsabile atleti élite della Firenze Marathon -. Non abbiamo chiamato a Firenze un gran numero di atleti, ma abbiamo cercato di individuare un giusto numero in grado di correre forte. Sarebbe stato bello avere più atleti italiani, ma in questo momento ce ne sono davvero troppo pochi”.

 

Fra gli uomini il favorito appare il keniano John Kiprotic atleta che vanta un personale di 2:07'08” ottenuto nel 2011 ad Amsterdam. Occhio anche all’esordiente sulla distanza Limo Kiprop, giovane keniota che si presenta con un primato personale di 59'56” fatto alla Roma-Ostia e già vincente alla Stramilano.

 

“Sia Kiprop che Kiprotich – continua Massini - fanno parte della scuderia di Gianni Demadonna, ex grande maratoneta italiano e ora manager di altissimo livello, persona molto professionale che invia alla gare solo atleti in grado di correre forte. Del gruppo Demadonna fa parte anche l’ucraino Oleksandr Sitkovsky. Forte del suo personal best di 2:09' 56” proverà a dare filo da torcere agli africani”.

 

Troviamo poi Geoffrey Gikuni Ndungu, keniota, che fa parte del gruppo austriaco Runtogheter che ha un personale di 2:08'33” ottenuto nella non facile maratona di Dublino. Il ragazzo da molti mesi si sta preparando per correre la maratona di Firenze e confidiamo in lui per un grande risultato. Dall'Etiopia arriveranno Tafery Wodajo Kuri e Negash Abebe Duks: il primo ha un primato personale di 2:07'45” fatto ad Amsterdam nel 2009 ed è dato dal suo manager Welley Amare in grande forma. Il passaggio alla mezza è previsto fra 1:03'50” o al massimo in 1:04’00”, ovvero

ad un ritmo intorno ai 3'02”km che porta ad una proiezione finale di 2:07'59” .
Il passaggio alla mezza è previsto fra 1:03'50” o al massimo in 1:04’00”, ovvero a un ritmo intorno ai 3'02”km che porta ad una proiezione finale di 2:07'59”.


 

GLI ITALIANI

Fra gli italiani atleta di punta sarà Francesco Bona, già settimo a Firenze nel 2009 in 2:17’02”, alla sua prima maratona dopo l'operazione al tendine di Achille in gara non certo per fare una gita turistica ma per ottenere il suo personal best che lo proietterebbe nel giro della nazionale e per gli Europei del 2014 a Zurigo. Torna anche Massimo Leonardi primo degli italiani nel 2012 qui a Firenze, sesto in 2:19’56”.

 

LA GARA FEMMINILE

Tra le donne Abeba Teklu Gebremskel, Lemelem Berhe Yachem e Nedi Tadelech Bekele sono i nomi delle tre atlete etiopi che saranno le protagoniste della gara femminile. Hanane Janat, per il terzo anno consecutivo a Firenze (seconda nelle due passate edizioni), appare in grado di correre forte. Il pacer imposterà un ritmo di 3’30” km che prevede un passaggio alla mezza in 1:13'50” con una proiezione di 2:27'41”.

 

LE ITALIANE
Tra le italiane si segnalano Anna Spagnoli dell’Edera Forlì e Barbara Cimmarusti dell’Atletica Futura Figline lo scorso anno campionessa italiana dei 50 km su strada, rispettivamente prima (in 2:58’36”) e terza (in 3’02”40”) all’ultima maratona del Mugello, notoriamente una gara non facile anche per il profilo altimetrico, ma per la Spagnoli, allenata da Luca Panichi si trattava solo di un “lunghissimo”, (ha infatti proseguito dopo il traguardo), mentre il suo vero debutto in maratona coinciderà proprio con la gara fiorentina.

 

I PREMI
Sia il vincitore che la vincitrice avranno un premio di 10.000 Euro.


 

 

RISTORI PER CELIACI
L’Associazione Italiana Celiachia Onlus Toscana, sarà presente domenica 24 novembre alla Firenze Marathon 2013 con ben tre punti di ristoro senza glutine durante tutto il percorso per poter dare la possibilità ai maratoneti celiaci di potersi rifornire durante la gara.

Visto i tanti maratoneti celiaci che ogni anno arrivano da ogni parte del mondo A.I.C.

Toscana è lieta di dar loro la possibilità di ristorarsi come tutti gli altri. L’associazione a sarà altresì presente anche nei due giorni antecedenti la maratona al Marathon Expò nel Viale Malta a Firenze.

 

I MARATONABILI CON VALERIA STRANEO
Anche quest’anno si presenteranno ai nastri di partenza per lanciare il messaggio di integrazione e amicizia nello sport anche gli atleti dell’Asd Maratonabili, l’associazione di Prato che continua a tingere di solidarietà le principali maratone sul territorio nazionale, spingendo sulle rispettive carrozzine atleti altrimenti impossibilitati a vivere questo tipo di emozioni. Con loro per gli ultimi dieci chilometri del percorso ci sarà Valeria Straneo, l’azzurra medaglia d’argento nella maratona dei Mondiali di atletica lo scorso agosto a Mosca, e due settimane fa quinta alla Maratona di New York.

 

NUMERI RECORD

Sono 11.172 gli iscritti alla Firenze Marathon edizione del trentennale che si correrà domenica per le vie della città con partenza alle 9.15 dal lungarno della Zecca Vecchia e arrivo in Piazza Santa Croce. Numeri record: non solo è stato superato il record di sempre di 10.186 dell’edizione 2010 ma per la prima volta superata la soglia degli undicimila, il che conferma Firenze la seconda maratona d’Italia per partecipanti e insidia anche la maratona di Roma per numero di arrivati al traguardo. Difficile ma teoricamente non impossibile: in quella della capitale infatti quest’anno hanno concluso in 10.667. Se non ci saranno troppe rinunce dell’ultimo momento e poche defezioni o ritiri durante la gara Firenze potrebbe anche scrivere una pagina storica per il podismo. Di certo già essere arrivati a queste cifre è motivo di soddisfazione per il presidente del Comitato organizzatore Giancarlo Romiti e per tutto il suo staff, compresi i 1700 volontari impiegati lungo il percorso e al Marathon Expo che sono parte integrante e fondamentale dell’organizzazione. Numeri in crescita quelli di Firenze: da 8.629 iscritti di due anni fa, ai 9.673 dello scorso anno.

Nel dettaglio i numeri di quest’anno sono i seguenti. 8.435 italiani, 2.737 stranieri; 9346 uomini, 1826 donne. Insomma dopo i Mondiali di ciclismo Firenze si appresta a vivere un altro evento sportivo che riporterà al centro dell’attenzione la città, con corridori provenienti da oltre 60 nazioni

 

IL PERCORSO

Lungarno Pecori Giraldi / Lungarno della Zecca Vecchia – partenza, viale Giovine Italia, Piazza Beccaria, Viale Gramsci – km. 1, Piazzale Donatello, Viale Matteott i – km. 2, Piazza della Libertà, Viale Lavagnini, Viale Strozzi km. 3, Viale Fratelli Rosselli, Piazzale di Porta al Prato – km. 4, Via del Ponte alle Mosse, Via Paisello – km. 5, Via delle Cascine – km. 6, Piazzale delle Cascine, Viale dell’Aeronautica – km. 7, Viale dell’aeronautica - km. 8, Piazzale dell’Indiano, Viale Washington – km. 9, Piazzale Kennedy – km. 10, Viale Lincoln, Viale Shelley, Viale della Catena – km. 11, Piazzale Kennedy, Viale dell’indiano - km. 12, Viale del Pegaso - km. 13, Viale dell’Aeronautica, Piazzale delle Cascine, Viale degli Olmi – km. 14, Piazzale Jefferson, Via del Visarno - km. 15, Via del Fosso Macinante, Viale Fratelli Rosselli, Piazza Vittorio Veneto, Ponte alla Vittoria, Piazza Gaddi, Via della Fonderia – km. 16, Lungarno Santa Rosa, Lungarno Soderini – km. 17, Piazza Nazario Sauro, Via dei Serragli – km. 18, Piazza della Calza, Via Romana, Piazza Pitti – km. 19, Via Guicciardini, Via dei Bardi, Piazza S. Maria Soprarno, Lungarno Torrigiani, Lungarno Serristori - km. 20, Piazza Poggi, Lungarno Cellini, Ponte S. Niccolò, Lungarno del Tempio – km. 21, Lungarno del tempio - km. 21,097 riferimento di mezza maratona,

Lungarno Colombo – km. 22, Lungarno Aldo Moro, Via della Casaccia – km. 23, Largo Monzani, Via Aretina – km. 24, Via di San Salvi, Via Chiarugi, Via di Credi, Via Mannelli - km. 25, Piazza Vasari – km. 26, Ponte del Pino, Via del Pratellino, Via Campo D’Arrigo, Largo Gennarelli – km. 27, Viale Malta, Viale Fanti, Viale Paoli – km. 28, Viale Maratona, Viale Fanti – km. 29, Largo Gennarelli, Via Frusa, Via San Gervasio - km. 30, Piazza Antonelli, Via Volturno, Viale Fanti, Viale Cialdini – km. 31, Viale de Amicis, Cavalcavia dell’Affrico, Piazza L.B. Alberti, Via Piagentina – km. 32, Via Frà Giovanni Angelico, Viale Duca degli Abruzzi – km. 33, Viale Giovine Italia, Via dell’Agnolo, Via Santa Verdiana, Piazza Ghiberti, Largo Annigoni, Via della Mattonaia, Via Niccolini, Piazza D’Azeglio, Via della Colonna – km. 34 Piazza SS. Annunziata, Via Battisti, Piazza San Marco, Via Ricasoli - km. 35, Via De’ Pucci, Via Martelli, Piazza S. Giovanni, Via Roma, Piazza Della Repubblica, Via Strozzi, Via della Vigna Nuova, Piazza Goldoni – km. 36, Borgo Ognissanti, Via il Prato, Piazzale di Porta al Prato – km. 37, Via Montebello, Via Curtatone, Lungarno Vespucci – km. 38, Lungarno Corsini, Ponte Santa Trinita, Piazza de’ Frescobaldi, Borgo San Jacopo, Ponte Vecchio – km. 39, Via Por Santa Maria, Via Vacchereccia, Piazza della Signoria, Via Calzaiuoli, Piazza Duomo (passaggio tra Duomo e Battistero, giro lato via Ricasoli – via dei Servi), Via del Proconsolo km. 40, Via Ghibellina, Viale Giovine Italia, Piazza Piave, Lungarno della Zecca Vecchia, Piazza cavalleggeri – km. 41, Corso dei Tintori, Via Magliabechi – km. 42, Piazza Santa Croce Arrivo.

                                                                                           

LA MESSA DEL MARATONETA IN MEMORIA DI ANDREA CIAMPI
Sabato 23 novembre alle ore 18presso la Basilica di Santa Croce verrà celebrata da Don Andrea Menestrina una messa in occasione del 30° anniversario della maratona di Firenze. 

Questa celebrazione assume un carattere particolare perché ricorderà la memoria di Andrea Ciampi, insegnante di Impruneta scomparso la settimana scorsa a 39 anni, proprio nel giorno del suo compleanno, mentre stava correndo in località Avane in provincia di Pisa (località nel Comune di Vecchiano dove risiede la famiglia della moglie, originaria di Filettole) mentre si stava allenando per la maratona di Firenze, a cui era già iscritto, investito da un’automobile. Alla famiglia di Andrea Ciampi è già giunto, naturalmente, anche il cordoglio del Comitato organizzatore della Firenze Marathon che si è attivato sin da subito ed è in costante contatto con il fratello Francesco: anche lui come Andrea, si era già iscritto alla Firenze Marathon.

 

LA MARATONA IN DIRETTA SU FACEBOOK

Le emozioni della Firenze Marathon, compresa la gara, potranno essere vissute in tempo reale su Facebook sulla fan page di Firenze Marathon, che ha già superato i 5.500 contatti. Tutte le news sulla maratona sono pubblicate anche via Twitter: @FirenzeMarathon.

 

IN TV

La Rai seguirà la Firenze Marathon con una differita su RaiSport in programma nel pomeriggio di domenica stessa (orario, non ancora confermato, le 16.30).
La Firenze Marathon andrà in onda anche su Toscana Tv (canale 18 del digitale terrestre per la Toscana) con tre puntate speciali di “Runners – Atletica e Podismo in Toscana” in onda dalle 22.20 nei tre giovedì successivi la gara (28 novembre, 5 e 12 dicembre) e in replica dai rispettivi giorni successivi sul sito www.runners.it.


 

 

GLI EVENTI COLLEGATI

 

CAMPIONATO ITALIANO AMMINISTRATORI PUBBLICI

La maratona di Firenze farà parte del circuito del Campionato italiano sindaci e amministratori pubblici organizzato dall’Anci, giunto quest’anno alla quarta edizione e ampliato per l’occasione in tre tappe: la maratona di Roma a marzo, quella di Carpi in provincia di Modena a ottobre e, appunto, la Firenze Marathon a novembre.



LA PROVA DEI MARATONABILI
Prima della partenza degli 11mila alle 9.10 partirà la prova dei MaratonAbili in programma in concomitanza e sullo stesso percorso della Firenze Marathon in collaborazione con il Gruppo Sportivo Unità spinale Onlus di Firenze e con il Comune di Firenze che sarà organizzata per la sesta edizione. La "MarathonAbile", gara in handy byke lungo il percorso della maratona, sarà valida come quinto "Trofeo Giuliano Vignozzi", in memoria dell'amico prematuramente scomparso, vera bandiera e punto di riferimento per tanti sportivi disabili.


 

LA COLLABORAZIONE CON L’ESERCITO

Anche quest’anno un gruppo sportivo amatoriale dell’Esercito parteciperà alla gara podistica e il Comando militare Esercito della Toscana metterà in palio un premio per il primo classificato degli atleti militari.

 

 

LE ATTIVITA’ COLLATERALI

 

IL MARATHON EXPO
Un’estensione di oltre 3600 metri quadri, 65espositori, circa 30mila visitatori previsti. E’ il Marathon Expo che come sempre anticipa l’inizio della maratona a tre giorni prima del colpo di pistola dello start. L’appuntamento con il Marathon Expo è presso la struttura indoor dello stadio Luigi Ridolfi, il venerdì 22 novembre e il sabato precedente la gara, 23 novembre, con orario in entrambi i giorni dalle 9.30 alle ore 20. L’Expo, il cui responsabile commerciale è Remo Pavia, comprende anche il Centro maratona, base logistica e operativa dell’evento, che avrà sede presso l’attiguo complesso sportivo Generale Barbasetti di Prun, dove sarà ubicata anche l’area riservata alla stampa e ai media. Il tutto con ingresso, gratuito, in viale Malta 10.


All’Expo tutti gli iscritti devono passare per ritirare il pettorale con cui correranno e il “pacco gara”. Per questa operazione sono impiegati circa 70 degli oltre 1700 volontari che sono parte integrante dell’organizzazione. Il ritiro del pettorale naturalmente rappresenta occasione per la visita accompagnati da amici e familiari. Ecco perché è prevista un’affluenza di circa 30mila persone, statisticamente suddivisa in 30% dei visitatori il venerdì, il restante 70% il sabato. L’Expo è una vera e propria cittadella dello sport nella quale è possibile trovare le più rinomate aziende e organizzazioni del settore, testare le ultime novità tecniche ed editoriali, incontrare i top runner, partecipare ad attività interattive.

Oltre agli sponsor tecnici della manifestazione, saranno presenti anche numerose associazioni benefiche Onlus e sarà allestito anche il palco dove si svolgeranno eventi di presentazioni di materiale tecnico, presentazioni degli atleti top, presentazioni del percorso utilizzando un video satellitare, una serie di convegni tecnici.

Inoltre al Marathon Expo viene effettuato un servizio di ristoro per tutti, gestito dalla società di catering BK1 di Montecatini, come pure la cena per gli espositori il venerdi 23 novembre,e la cena di gala per gli ospiti, autorità, Vip il sabato sera e il Marathon Party la domenica sera all'ObiHall.



Troveremo lo staff del progetto ecologico Esosport, legato al tema del riciclo delle suole di scarpe da running.

 

LE TAVOLE ROTONDE AL MARATHON EXPO

“La scarpa antipronazione favorevoli o contrari?”. Quest'anno la tavola rotonda della mattina di venerdì presso il palco centrale del Marathon Expo inizierà alle 10.30 e avrà come tema la diatriba sull'opportunità o meno di usare le scarpe antipronazione, quelle, tanto per intenderci che hanno la parte interna dell' intersuola più dura. Negli Stati Uniti, rispetto al nostro paese c'è una maggior tendenza all'uso di questo tipo di scarpe che indubbiamente rendono l'appoggio più stabile, ma sono un po' in controtendenza rispetto alle linea attuali che tendono a favorire l'uso di scarpe cosiddette minimaliste. Si confronteranno sull'argomento alcuni fra i maggiori esperti del settore in campo nazionale ma non solo ad iniziare da Stefano Baldini campione olimpico di maratona nel 2004 ad Atene attualmente direttore tecnico del settore giovanile della Fidal. Ci sarà inoltre, Giorgio Garello, senza dubbio il miglior tecnico di calzature da running italiano. Simone Vivarelli, è invece un podologo che ha studiato in Spagna e ci parlerà delle proprie esperienze. Il dottor Luca Magni, medico dello sport e fisiatra direttore del Medical Sport di Prato affronterà gli aspetti medici dell'uso dei due diversi tipi di calzature. L'incontro sarà moderato da Marco Marchei, olimpionico di maratona e attualmente direttore delle rivista Runners World Italia.

 

Nel pomeriggio invece con inizio alle ore 14 sempre sul palco centrale dell'Expo sarà trattato un altro importante argomento: “Alimentazione, supplementazione, overtraining”. I relatori dimostreranno come alimentazione e integrazione siano importanti ai fini della prevenzione del superallenamento, problematica assai diffusa sopratutto nello sport amatoriale. Dopo diversi anni tornerà a Firenze il dottor Enrico Arcelli, il padre italiano dell'alimentazione e supplementazione per la maratona e non solo. Accanto a lui siederà il dottor Fabrizio Angelini, endocrinologo, presidente della Sinseb (Società italiana nutrizione sport e benessere) nonché podista. Altro personaggio di spicco sarà il dottor Luca Gatteschi, medico della nazionale di calcio e podista da sempre. Vista la sua presenza a Firenze ci avvarremo anche del contributo di Stefano Baldini, che riporterà le sue esperienze di atleta, che ha fra l'altro corso come amatore la recente maratona di New York. A dirigere gli interventi sarà il dottor Paolo Raugei, medico sportivo oltre che sportivo praticante.

 

IL MARATHON PARTY

Torna nella serata del post-gara di domenica il Marathon Party, dove il divertimento della maratona continua, si sta tutti insieme tra musica e spettacoli (e balli per chi vuole) a gustare una cena tipica toscana a un prezzo speciale inarrivabile in circostanze diverse.
Il Marathon Party si terrà a partire dalle 19 presso i locali dell’ObiHall, a due passi dall’ingresso dell’autostrada Milano-Roma. Ci si può iscrivere all’atto dell’iscrizione alla maratona al costo di € 10 per atleta ed € 15 per ogni accompagnatore.


 

rss

I più letti del mese

Parma - Cariparma Running

18 Set, 2014 487

Mantova – 5.30

05 Set, 2014 445

Login Redazione

 

Foto Recenti