You are now being logged in using your Facebook credentials

SERVIZIO FOTOGRAFICO

La ventesima edizione della Diomediade, a Canosa di Puglia, ha aperto l’edizione 2017 del campionato regionale Corripuglia.

1019 gli iscritti Fidal, in aumento rispetto al 2016, nonostante la concomitanza della mezza a Lecce, della RomaOstia, del Festival del cross a Gubbio e della maratona di Barcellona.

Manifestazione ben organizzata dalla Pro Canosa, associazione ripartita di slancio con la presidenza di Giuseppe Mario Tomaselli, e tornata ai vertici regionali.

Come l’anno scorso, l’intero quartiere generale è fissato nei pressi dello Stadio San Sabino, con vasti spazi per parcheggiare, bagni e spogliatoi dello stesso stadio a disposizione degli atleti, l’ampio viale La Malfa per la distribuzione di pettorali, chip e pacchi gara e, successivamente, sede di partenza.

Gara Nazionale con iscrizione fissata a 7 euro per un premio di partecipazione “alimentare” arricchito da una bottiglia di pregiato vino; maglia tecnica “invogliante” per i liberi, nella speranza di rivederli sempre a correre.

Giornata soleggiata ma freddina, a riscaldare l’ambiente il calore dei podisti felici di ritrovarsi e di riprendere il lungo cammino del Corripuglia, diluito in venti tappe.

A presentare la manifestazione Paolo Liuzzi, più di uno speaker, abile gestore di ogni situazione, un ricco condimento per ciascuna gara.

Partenza fissata per le ore 9.30, con i partecipanti già pronti con largo anticipo e intenti a riscaldare i muscoli, non disdegnando la foto da mostrare a parenti e amici e da esibire sul proprio profilo social.

Con grande bravura degli organizzatori, la zona start è interamente transennata, con gabbia iniziale per i cento atleti più veloci, preventivamente scelti dalla Commissione Master della Federazione Regionale, per assicurare partenze regolari, contrassegnati da uno speciale bollino da apporre sul pettorale.

Ottanta gli uomini, venti le donne, tutto si svolge con incredibile perfezione, persino quasi inutile il cordone umano degli organizzatori al via, con gli atleti ordinatamente schierati dietro la linea del via.

Il minuto di raccoglimento a ricordare il caro Paolo Minerva, al terzo sparo il via, gli atleti partono in direzione opposta rispetto alla scorso anno nel giro inziale intorno allo stadio e nella zona attigua, la 167, di circa due chilometri.

Due i favoriti d’obbligo della manifestazione: l’ottimo Dario Santoro, l’atleta sipontino campione italiano assoluto di maratona nel 2015, e Francesco Minerva, neo campione italiano SM35 di cross.

Al femminile, pronostico favorevole a Francesca Labianca, ma occhio al terribile trio Russo, Lavarra, Fontanarosa.

I primi chilometri, in effetti, danno ragione ai pronostici: conduce Santoro, ma Minerva lo tallona; al femminile, Labianca è da subito in testa.

Il percorso della Diomediade è particolarmente difficile, sono frequenti i cambi di pendenza, ma soprattutto negli ultimi chilometri si sale e si sale, occorre gestirsi nei prima metà.

E, nella seconda parte della gara, causa i tanti incroci, causa la maleducazione e la poca pazienza degli automobilisti, sono diverse le auto che si intrufolano sul percorso, creando noie, fastidi e qualche respirata di smog ai corridori.

Gli ultimi metri del percorso, dopo tanto salire, conducono sulla pista dello stadio, dove chi ha ancora residue energie nelle gambe riesce a prodursi nello sprint, altrimenti si cerca di mantenere la propria posizione, tagliando finalmente l’ambito traguardo.

E, a proposito di traguardo, il primo ad attraversarlo, autore di una gran gara, è Dario Santoro (Daunia Running San Severo) che completa i 9500 del tracciato in 29:25: un forte applauso a questo brillante atleta che ho il piacere di conoscere da quando era un ragazzino, contento di rivederlo tesserato in Regione, nella speranza di vederlo spesso nelle nostre gare.

Pur autore di un’ottima prestazione, è “solo” secondo Francesco Minerva (Montedoro Noci) in 30:10: sempre combattivo e “sportivo”, il buon Francesco non si tira mai indietro, davvero un esempio.

A completare il podio la chioma riccioluta di Giuseppe Dedonato (Atletica Sprint Barletta), che conclude in 31:54, sempre cordiale e disponibile.

La canotta verde di Nicola Mastrodonato, a difendere i colori della Pedone Riccardi Bisceglie, segna il quarto tempo in 32:00, a dimostrazione che l’impegno e la dedizione in questo sport pagano; a cinque secondi è quinto Vincenzo Trentadue (Dynamyk Palo del Colle) in 32:05, sempre grintoso, grinta che caratterizza anche il compagno di squadra, Dino Masciale, sesto in 32:10, mai domo. Da elogiare anche Riccardo Tragno (Pedone Riccardi Bisceglie), settimo in 32:37, atleta concreto, di poche parole, che non molla mai; in rialzo le prestazioni di Giuseppe Mele (Dynamyk Palo del Colle), ottavo in 32:41, atleta delle gran capacità, ma rallentato a lungo da una serie di problemi… Con estremo piacere ritrovo Pino Miglietti (Montedoro Noci), nono in 32:54, una lunga striscia di risultati nel suo palmares, con Felice Dell’Aquila (Daunia Running San Severo), decimo in 33:28, atleta e uomo sanguigno, con un grande amore per l’atletica.

Al femminile non è mai in discussione il successo di Francesca Labianca (Alteratletica Locorotondo) che taglia il traguardo in 36:55: la biologa-nutrizionista è davvero una garanzia, i suoi consigli sono senz’altro da seguire!

A completare il podio giungono insieme, mano nella mano, Mara Lavarra (Amatori Putignano) e Marisa Russo (Marathon Massafra), prima di dividersi sulla linea di arrivo: è così seconda Mara in 38:56, un secondo prima di Marisa, splendidamente amiche. Determinata, Daniela Fontanarosa (Sport Center Bari) si piazza quarta in 40:41, con la tenace Cristina Mastrorosa (Free Runners Molfetta), quinta in 41:02.

Stile e potenza mette in mostra la bravissima Sofia Scatigno (Nadir on the road Putignano), sesta in 41:04; segue Nicoletta Ramunno (Montedoro Noci), settima in 41:33, sempre umile e mai doma! Cambia i colori sociali, ma non la sua forza e Antonia Chiochia (Taranto Sportiva) è ottava 41:45, a precedere il duo della Atletica Amatori Corato, composto da Maria Francesca Zaccheo, nona, e da Vittoria Elicio, decima, rispettivamente in 42:46 e 42:50.

963 gli arrivati, classifica in fondo che vede Angela Calabrese (Alteatletica Altamura), giunta insieme al compagno di squadra, Giuseppe Natalicchio, concludere – ultima signora - in 1:13:49, seguita da Vincenzo Mirizzi (Amatori Putignano) in 1:13:53 e da Eligio Lomuscio (Barletta Sportiva), ultimissimo in 1:14:59, il “senatore della Maratona di Roma”, persona splendida e gentilissima.

Ristoro finale comodo e rapido con ritiro di bustine singole contenenti acqua, merendine e frutta.

Bravissimi i Giudici e gli addetti alla redazione delle classifiche, con le graduatorie pronte in tempo reale e l’immediato inizio della cerimonia di premiazione.

Ala presenza del locale Assessore allo sport, Elia Marro, si comincia con il celebrare il trionfo dei due vincitori, Lavarra e Santoro, che ritirano i “numerosi” premi offerti dagli organizzatori, per passare ai meritevoli delle varie categorie, che ricevono cesti di prodotti alimentari o confezioni di bottiglie di vino. Inoltre, per tutti, una litografia della cattedrale di San Sabino e, solo per le signore, una splendida pianta ornamentale.

Ultimo atto, il riconoscimento delle prime cinque società per numero complessivo di arrivati: vince la Montedoro Noci con 67 finisher, davanti a Barletta Sportiva (59), Atletica Tommaso Assi Trani (58), Amatori Putignano (49) e Maratoneti Andriesi (45).

La foto di gruppo degli organizzatori e la manifestazione è conclusa, il Corripuglia già rimanda a domenica prossima con la tradizionale Marcialonga di San Giuseppe a Putignano.

Giudizio finale: manifestazione ben studiata e organizzata, da gestire meglio il problema traffico, magari con la chiusura totale al transito di auto per due ore circa nelle vie toccate dalla manifestazione, d’intesa con il Comune, riportando altresì l’orario di partenza alla ore 9.00, come nella prima edizione, guadagnando mezzora sulla sveglia degli impazienti automobilisti.

Intanto, giacché tutto è bene quel che finisce bene, la Pro Canosa, nel pomeriggio, ha celebrato il pranzo sociale festeggiando il 25° compleanno della Società, la ventesima edizione della manifestazione, i cento soci e tanti altri che sono pronti ad iscriversi...    

P.s: un pensiero speciale per Peppino Matarrese, al quale è intitolato l’odierno Memorial. Con lui tante gare, tanti chilometri, tanta stima ed amicizia!

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

I più letti del mese

Squalificato, ci prova con la Runcard, viene bloccato, ma lui corre senza chip!

12 Apr, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Carvico (BG) – Sky del Canto

03 Apr, 2017 Ufficio stampa Asd Carvico Skyrunning

Milano - EA7 Emporio Armani Milano Marathon

02 Apr, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

Casterno di Robecco (MI) – 40^ marcia dei ciliegi in fiore

17 Apr, 2017 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net

Tutti gli italiani iscritti alla Boston Marathon

15 Apr, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

Novellara (RE) - La 30 di Novellara - XXXI Camminata Avis

26 Mar, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

Il mio “dopante” preferito: il flow

11 Apr, 2017 Gerardo Settanni - psicologo dello sport

Si è spento Claudio Zamengo

12 Apr, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

02.04.2017 Roma - 23^ Acea Maratona di Roma

02 Apr, 2017 Ufficio Stampa Evento

Squalifica di 30 giorni per Ignazio La Monica

29 Mar, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Due nuovi “record mondiali” di maratona indoor stabiliti a New York

26 Mar, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Longarone-Busche (BL) - La Piave Marathon

27 Mar, 2017 Fabio Marri - Direttore Podisti.Net

Massafra (TA) - 8^ Stracittadina Massafrese

28 Mar, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

A Carate Brianza un 10mila per ricordare Giorgio Molteni

04 Apr, 2017 Comitato Organizzatore

Morire di trail: solo destino?

05 Apr, 2017 Sebastiano Scuderi

Cene (BG) - 6^ Mezza sul Serio

26 Mar, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Milano può arrivare a 15.000 maratoneti se solo la FIDAL…

21 Apr, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Kampala (UGA) - Campionati Mondiali di Cross

26 Mar, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

La keniana Sumgong, campionessa olimpica, positiva all'Epo!

07 Apr, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

Mezza maratona del Naviglio, 21 chilometri, 21 anni di storia

07 Apr, 2017 Comitato Organizzatore Mezza del Naviglio

Fiesso d’Artico (VE) – 20^ Dogi’s Half Marathon

11 Apr, 2017 Ufficio Stampa Evento

Recensioni scarpe: Brooks Transcend 4

15 Apr, 2017 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net

Milano, Campo XXV Aprile, gli atleti ci sono, la pista…un po' meno

21 Apr, 2017 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net

Pioltello (MI) – 18° Miglio di Piero – 1^ prova Club del Miglio 2017

28 Mar, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Sul Piave combattendo con vigore

27 Mar, 2017 Paolo Brambilla

Reggio Emilia - 34^ Vivicittà

09 Apr, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

Altamura (BA) - 1^ Eco Half Marathon

11 Apr, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

Appuntamento con la Corrilambro il 7 maggio

15 Apr, 2017 Fabio Maderna

Longarone-Busche (BL) – La Piave Marathon 2017

26 Mar, 2017 Ufficio Stampa Evento

1h04'52" record mondiale femminile mezza maratona di Joyciline Jepkosgei

01 Apr, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Arona (No) - Arona 10K

11 Apr, 2017 Redazione Podisti.Net

Adda e dintorni, anche senza correre

12 Apr, 2017 Roberto Mandelli - Redazione Podisti.Net

Recensione scarpe: New Balance Zante V3

13 Apr, 2017 Giambattista Rota - Redazione Podisti.Net

Boston (USA) - 121^ Boston Marathon

17 Apr, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Milano (MI) – 27° Miglio Ambrosiano – 2^ prova Club del Miglio 2017

12 Apr, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Russi (RA) - 41^ Maratona del Lamone

09 Apr, 2017 Ufficio Stampa Evento

Login Redazione

 

Foto Recenti