You are now being logged in using your Facebook credentials

Turi Quattro Passi nella Storia 2017

SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

Sarà anche vero che il diciassette porta male, ma non certamente a Turi, centro agricolo in provincia di Bari, famoso per il suo carcere (che ha ospitato Antonio Gramsci), per “mister” Oronzo Pugliese e per l’oro rosso locale, le speciali ciliegie ferrovia esportate in tutto il mondo.

 

Diciassettesima edizione, infatti, della “Quattro passi nella Storia”, gara podistica di 10 chilometri, organizzata dalla più antica associazione locale, la “D.O.F. Amatori”, presieduta da sempre da Franco Laera, e pronto riscatto rispetto al 2016, quando si erano verificati degli intoppi.  

 

Valevole come quinta tappa del circuito provinciale “Terra di Bari”, la manifestazione podistica si è svolta in una città vestita a festa, essendo in pieno svolgimento la 27^ Sagra della Ciliegia Ferrovia, tutta colorata di rosso.

 

Risolto il problema del parcheggio dell’auto in una delle tante viuzze laterali, su Viale Antonio Gramsci è fissato il raduno. Poco distante, in un predisposto locale, la consegna rapida di pettorali, chip e pacchi gara. Cinque euro la quota d’iscrizione, per un pacco gara che oltre a diversi prodotti alimentari contiene un paio di calzini, sempre utili, e due vaschette monoporzione di ciliegie.

 

Arco di partenza-arrivo prontamente innalzato, già montato il palco per le premiazioni finali, allestito il punto lavorativo per gli addetti Fidal predisposti al controllo elettronico degli arrivi e all’elaborazione delle classifiche, i soci organizzatori si preoccupano di definire gli ultimi particolari, come la creazione della gabbia pole riservata agli atleti che meglio si sono posizionati nella tappa precedente del circuito e che per questo hanno il pettorale contrassegnato da uno speciale bollino verde.

 

A disposizione dei partecipanti la struttura pulita dei bagni nella vicinissima villa comunale, troppo affollata negli attimi del pre-gara: l’aggiunta di qualche wc chimico avrebbe garantito un voto ancor più positivo all’organizzazione.

 

Giornata soleggiata ed estiva, per fortuna spira il caro maestrale che garantisce una temperatura accettabile per chi corre e per chi … sta fermo.

 

A presentare la manifestazione, il redivivo e volenteroso Antonio Torres, una miriade di parole e di aneddoti, spesso confusionario in termini di regolamenti e di novità, ma comunque gradevole.

 

Frattanto gli atleti sono già vestiti per correre, provvedono al risveglio muscolare prima di andarsi a schierare per la partenza, ciascuno nella propria zona di competenza.

 

Partenza opportunamente prevista per le ore 9.00: in questo modo si gode di mezzora di “fresco” in più, si libera prima la città e si liberano prima gli atleti che possono fare pronto rientro a casa.

 

530 gli iscritti Fidal, ai quali si sommano un centinaio di liberi: gli atleti sembrano oggi molto disciplinati, gli si chiede sono un passettino indietro, oltre il tappeto chip, e tutto è pronto per la partenza.

 

Lo sparo del Giudice, il plotone che si distende sempre più, occupando il lungo viale, fino a sparire.

 

Trascorso qualche minuto, appare di colpo un “libero” che chiede dove sia la partenza gara: alla risposta dello speaker che la gara è partita da alcuni minuti, si lancia in un disperato inseguimento, che gli varrà il premio simpatia durante la cerimonia di premiazione.

 

Percorso non certamente facile, inizialmente in periferia, con alto ponte da scalare e poi, dopo la naturale discesa, tratto di sterrato, per poi riprendere l’asfalto con continui saliscendi. Ecco lo spettacolare attraversamento del centro storico, tante le curve e curvette nella stradine caratteristiche, per poi avviarsi progressivamente verso il traguardo, giungendo in senso contrario rispetto alla partenza.

 

Tracciato interamente presieduto da addetti, blindato al traffico di automezzi, con ristoro con bottigliette d’acqua a metà distanza, con qualche applauso nei tratti dove la cittadinanza è già sveglia.

 

E, a proposito, di applausi, dopo l’intera gara condotta in coppia, è da gustare interamente lo sprint tra Gustamacchia e Drame per la vittoria: l’ottimo Rodolfo scarica tutta la rabbia agonistica continuando a darla tutta fino alla fine, festeggiando in maniera decisa il suo successo, lanciando un “grido” alla Cristiano Ronaldo all’assegnazione del Pallone d’oro di qualche anno fa, per poi alzare il pugno stretto, a sancire la vittoria. 34:29 il suo crono.

 

Per il maestro di Palo del Colle si può parlare di vittoria in casa visto che indossa i colori del Running Team D’Angela Sport, l’altra – emergente – società di Turi, che ha onorato la gara dei “cugini” con la presenza in massa.

 

Secondo posto per Fusseni “Ali” Drame, l’atleta maliano molto ben voluto dai podisti pugliesi, che, in possesso della Runcard, ha ripreso a gareggiare e ha sfiorato davvero il successo finale, tagliando il traguardo in 34:33, mollando però un po’ negli ultimi decisivi metri.

 

Terzo posto per l’enfant du pays, come dicono i francesi, per la punta di diamante della società organizzatrice, Gianpiero Bianco che conclude in 35:20; forse un po’ bloccato dall’emozione, del peso di giocare in casa, di volersi affermare a tutti costi.

 

Il solito simpatico sorriso stampato sul volto, mentre le gambe la danno a tutta: Michele Uva (Free Runners Molfetta) è quarto in 35:44; quinto posto per Giuseppe Tatulli, anch’egli tesserato per il Running Team D’Angela Sport Turi, che giunge deciso in 36:50, a precedere l’aitante Marco Patruno (Amatori Putignano), sesto in 37:11. Il “potente” Luigi Antonucci (Atletica Barletta) chiude in settima posizione in 37:29, davanti a Paolo Fiorentino (3^ Regione Aerea Bari), che vola anche in gara ed è ottavo in 37:34. Bravissimo, Sebastiano Di Masi (Atletica Castellana) si classifica nono in 37:52, con il combattivo Paolo Sgarra (Atletica Tommaso Assi Trani), decimo in 37:52.

 

Al femminile più scontato il pronostico che Mariangela Ceglia conferma in pieno facendo doppietta per i colori del Running Team D’Angela Sport: la simpatica altamurana si afferma in 39:24 meritando gli applausi del pubblico. E così, ancora una volta, deve accontentarsi del secondo posto la bravissima Valeria Cirielli (Amatori Atletica Acquaviva), che conclude in 43:42; giunge come un treno Nicoletta Ramunno (Montedoro Noci), sempre generosa, al traguardo terza in 44:00.

 

Non gareggia tanto ma quando c’è è sempre tra le primissime: Daniela Fontanarosa (Sport Center Bari) è quarta in 44:32, con la positiva Filomena Casaluce (Bitonto Sportiva), quinta in 45:33. La reattiva Teresa Landriscina (Trani Marathon) è sesta in 45:51, sulla risoluta Pia Starace (Atletica Tommaso Assi Trani), settima in 46:10. Bella gara per Cassandra Barbieri (Manzari Casamassima), che chiude ottava in 46:57; nona la valida Adriana Dammicco (CUS Bari) in 47:13, con Maria Maddalena Milano (La Fenice Casamssima), forse un po’ stanca, decima in 47:15.

 

486 i finisher, con graduatorie chiuse da due coppie giunte una dietro l’altra e prima… dell’ambulanza: Vito Spada (Taras Taranto) e Tiziana Catella (Gioia Running) in 1:15:40, Vincenzo Mirizzi e Giannino Bianco, entrambi degli Amatori Putignano, rispettivamente in 1:16:08 e 1:16:09.

 

Ristoro finale con bustina singola contenente acqua e una mela, ma ben presto gli atleti danno l’assalto a bar e rivenditori di ciliegie, bisogna reintegrare bene per ripartire.

 

Due parole per Nuccio Busto, che si è infortunato nella gara della sua società, forse a quella che più ci teneva, quando era settimo ma in piena rimonta… Complimenti alla sua saggezza nel sapersi fermare, altre occasioni non mancheranno e un grosso “in bocca al lupo” per l’immediata ripresa.

 

Già affisse le classifiche, è già tempo di premiazioni: si comincia dai due vincitori assoluti, Guastamacchia e Ceglia, sotto lo sguardo attento di patron D’Angela, che osserva soddisfatto tra il pubblico. Per i due vincitori una cesta carica di frutta, il trofeo, tanti applausi e l’affetto dei podisti.

 

Si procede ora alla classica estrazione che contraddistingue tutte le tappe del trofeo “Terra di Bari”, con il sorteggio di un pettorale che si aggiudicherà la vincita del viaggio più gara, questa volta alla “Reggia Reggia” di Caserta, messo in palio dall’agenzia barese “Vivi e sorridi” di Vito Viterbo, qui presente con il figliolo Vittorio: la mano del bimbo pesca il pettorale 437 che regala Caserta a Michele Granieri della Bitonto Sportiva.

 

Si procede con la consegna del trofeo “Cesare Marinelli”, finanziere turese al quale è dedicato il Memorial – giunto all’ottava edizione, riservato agli atleti militari: vince Michele Uva su Luigi Antonucci e Paolo Fiorentino, tutti già citati nei primi dieci uomini.

 

Premio “Piero Palasciano, alla memoria del caro dottore-corridore, riservato chiaramente ai medici: vince Rocco Affuso (Amici Strada del Tesoro Bari) in 41:53 su Giuseppe Morgese (Bitonto Runners) in 48:59 e Mario Guagnano (Gioia Running), in 49:03.

 

Altra premiazione, questa volta riservata ai donatori di sangue: è primo Paolo Fiorentino, al terzo premio della giornata, su Paolo Sgarra, secondo, e Gianni Gratton (Atletica Polignano), terzo in 38:51.

 

Una cassettina di ciliegie è il premio più naturale in una città come Turi, la patria dell’oro rosso, per ciascun meritevole (i prime tre) delle varie categorie; premio anche per Ali Drame, per un disguido escluso dalle categorie, ma comunque giustamente onorato dagli organizzatori.

 

Ultimo atto la premiazione delle prime cinque società per numero complessivo di atleti giunti al traguardo: vince la Bio Ambra New Age Capurso (27), su La Fenice Casamassima (25), Montedoro Noci (25), Dof Amatori Turi (24) – che si esclude dalla premiazione – Amici Strada del tesoro Bari (22) e Gioia Running (21).    

 

Il saluto del sopraggiunto Francesco De Mattia, presidente provinciale della Fidal Bari, e la manifestazione è conclusa.

 

Con viva soddisfazione registro il positivo andamento di questa manifestazione che, con intelligenza, ha saputo migliorarsi e sicuramente, nonostante le poche risorse, riuscirà ancora a fare meglio negli anni a venire.

 

L’immediato futuro parla invece della prossima tappa del Trofeo Provinciale, in programma, nel pomeriggio di domenica 25 giugno a Palo del Colle, l’11^ StraPalo, valevole anche come Campionato individuale Provinciale sulla distanza.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

I più letti del mese

Monza – 57^ Monza - Resegone

20 Giu, 2017 Comunicato Stampa Comitato Organizzatore

La rotazione delle scarpe da running: esperienze e considerazioni

09 Giu, 2017 Maurizio Lorenzini - Giambattista Rota - Redazione Podisti.Net

Ahmed Nasef, Campione Italiano di maratona 2016, si racconta

27 Mag, 2017 Fabio Maderna - Redazione Podisti.Net

Prato allo Stelvio (BZ) - 1^ Stelvio Marathon

17 Giu, 2017 Ufficio Stampa Evento

Milano – 7° Palio dell’Ortica

10 Giu, 2017 Fabio Maderna - Redazione Podisti.Net

Stelvio Marathon ‘tedesca’ e favolosa: compreso Thoeni

18 Giu, 2017 Fabio Marri - Direttore Podisti.Net

Ternate (VA) - 3^ Corri con Samia

04 Giu, 2017 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net

57^ Monza – Resegone: sorteggiato l’ordine di partenza

07 Giu, 2017 Ufficio Stampa Monza - Resegone

NYRR New York Mini 10k: nono posto per Sara Dossena

11 Giu, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Monza (MB) – Monza-Montevecchia 2017

30 Mag, 2017 Maurizio Lorenzini - Redazione Podisti.Net

Doping: e il medico sociale?

27 Mag, 2017 Sebastiano Scuderi

Quinzano (VA) – 2^ Tappa Giro del Varesotto

28 Mag, 2017 Antonio Puricelli

Dobbiaco (BL) - 18^ Cortina-Dobbiaco Run

04 Giu, 2017 Ufficio stampa

Desio (MB) – 4^ Des par Des by Night

13 Giu, 2017 Fabio Maderna - Redazione Podisti.Net

San Damiano di Brugherio (MB) – Du Pass

14 Giu, 2017 Luigi Pastore

La mia MoMot 2017 con Corroergosum

29 Mag, 2017 Lorenza Di Gregorio

Carosino (TA) - 5° Trofeo Carosino in Corsa

06 Giu, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

San Michele Tiorre (PR) - 7° Trail del Salame

29 Mag, 2017 Gianmatteo Reverberi

Recensioni: “Outdoor Guide 2017”

01 Giu, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

L’esordio al Passatore di Elena Di Vittorio

31 Mag, 2017 Stefano Severoni

Il Giro del lago di Resia è una tentazione irresistibile

22 Giu, 2017 Rodolfo Lollini – Redazione Podisti.Net

Fumane (VR) - 4^ ValpoRun

29 Mag, 2017 Fabio Rossi

Bologna/Fiesole – 1° Ultra trail Via degli Dei

06 Giu, 2017 Comitato organizzatore / Massimo Muratori

Gozzano Lido (NO) - Quadrortathon

05 Giu, 2017 Fabio Marri - Direttore Podisti.Net

Nerviano (MI) - 8^ Cur cui Ran

04 Giu, 2017 Gennaro Elmo

Rescaldina (MI) – Notte delle 3 Esse – 2^ Prova E.. State Correndo

22 Giu, 2017 Comunicato Stampa E..State Correndo

Turi (BA) - 17^ Quattro Passi nella Storia

13 Giu, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

Somma Lombardo – 4^ Tappa Giro del Varesotto

08 Giu, 2017 Antonio Puricelli

Minsk (BLR) - Coppa Europa 10.000 metri

10 Giu, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Roma – 1^ Mezza maratona di Roma e 11^ CorriRoma

18 Giu, 2017 Ufficio Stampa Evento

Valle di Ledro (TN) - Ledro SkyRace 2017

11 Giu, 2017 Ufficio Stampa Evento

Campionati Mondiali di Londra: i maratoneti dell'Etiopia

08 Giu, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Campionati Mondiali di Londra: i maratoneti del Kenya

26 Mag, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net

Bisceglie (BT) - 57° Giro Podistico

30 Mag, 2017 Roberto Annoscia - Redazione Podisti.Net

Castellarano (RE) - 37^ Le Colline del Secchia

12 Giu, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net

Piantedo (SO) - 4° Trail del Viandante

28 Mag, 2017 Comunicato Stampa

Il Signor Mille Maratone

03 Giu, 2017 Michele Rizzitelli

Il mio Passatore...

07 Giu, 2017 Paolo Reali

Grazie Signore! (Il mio primo “Passatore”)

28 Mag, 2017 Sebastiano Scuderi

Cassano Magnago – 5^ Tappa Giro del Varesotto

11 Giu, 2017 Antonio Puricelli

Classifica Ufficiale della 57^ Monza - Resegone

21 Giu, 2017 Roberto Mandelli - Redazione Podisti.Net

Login Redazione

 

Foto Recenti