You are now being logged in using your Facebook credentials

Tre corse campestri sabato pomeriggio sulla Rocca di Arona, rispettivamente per over 45, femminile e assoluti. Percorso mozzafiato, disegnato con cura dalla Podistica Arona che ha dato il meglio di sé gestendo una spettacolare kermesse che ha richiamato 200 podisti. La terza gara, quella riservata ai big, è vissuta sulle prodezze di una mezza dozzina di fuoriclasse guidati da Alessandro Baldaccini, 29 anni, tesserato per la Valle Brembana, già azzurro della corsa in montagna, che nell'ultimo dei tre giri si è liberato dei due tenaci rivali: Italo Quazzola, 23 anni, valsesiano di Scopello, portacolori dell'Atletica Casone Noceto, e Marco Giudici, 22 anni, numero uno dell'ossolana Caddese dei fratelli Trapani. Al quarto posto Fabio De Angeli, milanese di Abbiategrasso, in forza alla Daini Carate Brianza, vincitore di molte campestri in terra novarese. Buon quinto Giuliano Bossone, altro ossolano targato Caddese, poi Francesco Guglielmetti (Fulgor Prato Sesia), Marco Valagussa (Caddese) e Claudio Guglielmetti (Fulgor Prato Sesia). Ad aprire le "danze" un centinaio di over 45 con podio di tutto rispetto per la presenza di Vincenzo Ambrosio (Dragonero), Fabio Di Centa (Caddese) e Livio Barozzi (Marathon Verbania) classificati nell'ordine, mentre hanno completato la top ten Biagio Cantisani (Casorate), Stefano Bordanzi (Marathon Max), Massimo Negrato (Casorate), Antonio Rondinelli (Marathon Max), Ivan Barbieri (Atletica Pavese), Donato Macellaro (Caddese) e Andrea Miola (Ermenegildo Zegna). La corsa femminile ha visto impegnate 25 "donzelle": prima Roberta Vignati (U.S. Sangiorgese) davanti alla borgomanerese Chiara Schiavon (Sisport) e alla varesina Marta Lualdi (Atletica San Marco). A ruota, nell'ordine, Adele Montonati (Podistica Arona), Emanuela Fossa (Casorate), Patrizia Turtora (Bognanco), Michelle Gnoato (Valsesia), Raffaella Leonardi (Podistica Arona), Francesca Barone (Virtus Castenedolo) e Ombretta Bellorini (Atletica 3V).  

Ammazzinverno

Ha debuttato anche l'edizione numero 33 dell'Ammazzinverno con la prima delle 19 tappe in programma sulle colline di Borgomanero. Avvio più che lusinghiero nonostante la concorrenza di altre corse nello stretto circondario. I partenti sono stati 394, primi al traguardo i fratelli Claudio e Francesco Guglielmetti che nell'ordine hanno occupato i primi due posti anticipando il gargallese Paolo Giromini. Quarto Christian Mattachini di Mezzomerico, reduce dal duathlon cross di Borgoticino organizzato da "Los Tigres" (dove lo stesso Mattachini si è aggiudicato anche il titolo di campione regionale di categoria). Buon quinto il new entry Patrizio Olivero. Parata di "stelle" in campo femminile con la ricomparsa di Elisabetta Comero di professione architetto, alla quale si sono arrese, classificate nell'ordine, Adele Montonati, Monica Moia, Elisa Masciocchi e Isabella Cerutti. La seconda tappa dell'Ammazzinverno mercoledì 1 novembre alla frazione Feriolo di Baveno (km 7, ore 9,30).  

Paesi in corsa

Hai nostalgia delle serali? Vuoi sfidare i rigori invernali? Allora non puoi mancare al Circuito in notturna che scatterà già venerdì 10 novembre a Barengo e proseguirà, sempre di venerdì, con altre quattro notturne a Gozzano, Vaprio d'Agogna, Maggiora e Momo. La rassegna in notturna (sempre con partenza alle 20) giunge quest'anno alla sua sesta edizione. L'esordio fu un salto nel vuoto, anzi nel buio, ma gli organizzatori sono stati sempre ripagati dalla presenza di centinaia di concorrenti abituati a correre con freddo, pioggia e... neve. La quinta ed ultima tappa è programmata per il 15 dicembre, quindi a ridosso delle festività natalizie. Il percorso cittadino, precisano gli organizzatori, sarà di 6 km completamente illuminati, il ritrovo alle 19, la partenza alle 20, con iscrizione a 3 euro e ristoro finale al coperto.   

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti