You are now being logged in using your Facebook credentials

Una festa outdoor il monte Casto trail nella verde valle del Cervo a ridosso della città della lana. All’albeggiare Scilla e il suo staff hanno mandato al via 350 trailer per la conquista del titolo nazionale CSEN outdoor di ultra trail. Pronti via ed ecco l’attacco fulmineo del biellese, team Kratos, Fenaroli Maurizio, ma con il passare dei chilometri si sono fatti avanti le aquile Valetudo e Maurizio, in preda ai crampi, ha dovuto alzare bandiera bianca. La testa della gara è stata presa con autorità dal cannobino targato Valetudo Racer Minoggio Cristian il quale, dopo un avvio controllato per non alterare il suo rendimento dopo la gara vinta il giorno prima la “Bregagno skyrace”, ha inserito con decisione la sua trazione integrale e a nulla è servita la veemente condotta di gara del compagno di team Belinghieri Clemente, vincitore del trail del Casto 2016. Con il nuovo record del percorso 3h56’37” il Valetudo Racer Cristian Minoggio porta in bacheca vittoria di giornata e terzo titolo nazionale 2017. Cristian nel mese di giugno ha stravinto, con l’aquila Valetudo Piana Rolando, il titolo italiano di corsa in montagna a coppie nella classica marathon della Valle Intrasca e a luglio si è pure laureato campione di skyrace nel trofeo monte Chaberthon di Cesana Torinese in alta val Susa. Il vice campione italiano di ultra trail è il bergamasco Belinghieri Clemente, suo l’argento con il tempo di 4h07’06” e bronzo per un’altra aquila Valetudo, Stefano Radaelli 4h09’40”, terzo posto conquistato a pari merito con Camurri Ivan, G.S.A. Valsesia. Nella 46k rosa convincente vittoria di Sonia Glarey, A.D.P. Pont Saint Martin, suo il titolo nazionale CSEN outdoor in 5h00’06”, gradino d’argento in volata per l’Inglese Wood Kate, team Run The Alps, 5h04’36” e terza la Francese Hall Doudet Belinda 5h04’37”. Ottimo il 4° posto della bergamasca Maria Eugenia Rossi. Segue in classifica maschile al 13° posto il Valetudo Matteo Colombo e in quella femminile 22^ una delle regine del tor des Geants, l’aquila Marina Plavan.
Esattamente alle ore 09.00, due ore dopo la 46k, è scattata la contesa half di 21 km, per un d+ pari a 900 metri, e a salire sul trono sono stati Giovando Chiara, team Monterosa Fogu Arnad, in 1h54’18” e Comazzi Alberto, team Salomon Ossola skyrunnig, 1h34’02”. Per la Valetudo bella gara di Proserpio Paolo 4° assoluto. Seguono 166° Pesenti Giorgio, 30^ Vergura Carmela, 55^ Pagani Monica; atleti classificati 428.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti