You are now being logged in using your Facebook credentials

Zeloforamagno Gir Ala Cava 2017 vincitori foto Roberto Mandelli

SERVIZIO FOTOGRAFICO

 

Freddo, ma non freddissimo stamattina a Zelo, dove già dalle 8.30 si sono messi in movimento circa 700 runner, impegnati sui percorsi per ragazzi e non competitivi previsti sulle distanze di 1, 4, 12 e 20 chilometri. Poi alle 10.20 è partita la gara agonistica di 10 km, ultima prova del circuito Corrimilano, sui cui nei prossimi giorni ospiteremo dei pezzi di approfondimento. Al traguardo 563 atleti, numero purtroppo in calo rispetto alla precedente edizione.

Ad accogliere gli sportivi era a disposizione il centro sportivo “Paolo Borsellino”, recentemente salito ai disonori della cronaca per il parcheggio di due autobus di società calcistiche sulla pista di atletica, come puntualmente segnalato da Maurizio Lorenzini. Al collega cederò successivamente la tastiera per il commento tecnico sui risultati e sul nuovo tracciato.

A livello di servizio, nulla di dire. D’altro canto non si arriva a quarantaquattro edizioni per caso. Spogliatoi, docce, un buon ristoro, addirittura un punto di rifornimento sul tracciato. Il tutto ad un prezzo contenuto, grazie anche all’eliminazione del pacco gara. Proposta che sembra aver trovato il gradimento dei partecipanti. Peccato solo che la grossa tensostruttura dove veniva ospitato il deposito borse abbia subito dei danneggiamenti alle pareti e quindi non abbia potuto offrire uno spazio al caldo supplementare. Promuovendo Claudio Valisa e tutti i volontari dell’organizzazione, cedo la parola a Maurizio.

Grazie Rodolfo.

Innanzitutto un caloroso ben tornato alle gare, rivederti correre è già una notizia per questa giornata. La cronaca: gara al maschile molto combattuta, decisa solo negli ultimi 500 metri quando David Nikolli (Atletica Cento Torri), grazie al suo spunto veloce (pb di 3’47 sui 1500 metri), è riuscito a prendere il largo, vincendo in 30:38. A sua volta in volata prevale di poco Stefano Casagrande (Atletica Recanati), che chiude in 30:45 battendo di pochi metri Dario Rognoni (Cus Pro Patria), che finisce quindi al terzo posto, col tempo di 30:48. Quest’ultimo, tanto per non cambiare, vince la sua categoria, ma del resto la notizia sarebbe…se finisse secondo. Ed ora sotto con la maratona di Pisa.

Nella gara femminile, dopo aver visto al riscaldamento Claudia Gelsomino (Atletica Palzola), si poteva prevedere una sua vittoria e…. così è stato. Ha chiuso in 36:07, davanti a Simona Viola (37:57-Atletica Iriense) e Silvia Pasquale (38:47-Atletica Fanfulla Lodigiana).

Il nuovo percorso a mio avviso è risultato più tecnico rispetto alle precedenti edizioni, ma comunque veloce, lo dicono i tempi finali. Il fatto di correre su tre giri aumenta la spettacolarità, sia per chi corre che per chi guarda la gara; sono convinto che aver “tagliato” la zona industriale abbia generalmente portato ad un maggior gradimento dei partecipanti. Infine, è importante evidenziare che il percorso, sia pure formalmente non certificato, era stato misurato con la rotella metrica, a tutto vantaggio della precisione della distanza.  

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti