You are now being logged in using your Facebook credentials

Un'organizzazione impeccabile ed una fresca mattinata estiva hanno caratterizzato la quarta edizione dell'Eco Trail in Val Vesola, "Sulle tracce del Lupo", una gara mozzafiato di 14 chilometri con 1.200 metri di D+, nel Parco Nazionale della Maiella.

 

Gli oltre 400 partecipanti, provenienti principalmente un po’ da tutto il centro Italia, hanno preso il via dalla località Piana delle Mele, in prossimità del Parco Avventura, a circa 950 metri di quota, per poi avventurarsi in una durissima salita all'interno di un bosco di faggi fino al Campanaro, per poi proseguire lungo la cresta del Colle Sferracavallo, salendo fino ai 1.725 metri del Rifugio Bruno Pomilio; una discesa molto tecnica e pericolosa, per via di ciottoli e sassi, nascosti sotto il fogliame, li ha poi condotti fino alla Cascata di San Giovanni - con l'attraversamento del guado ai piedi della stessa - per poi affrontare una rischiosa salita, aiutati da una cordata attrezzata per facilitare l' impresa.

 

Dopo quest' ultimo ed impegnativo tratto, caratterizzato da una vera e propria arrampicata sulla roccia, una breve discesa ha condotto i finisher al traguardo accolti con una cordiale stretta di mano.

 

Un tracciato particolarmente tecnico, eccitante ed esaltante attraverso ambienti montani diversificati: sottobosco, prato, roccia, sfiorando antiche costruzioni come tholos ed eremi, che ha anche regalato scenari mozzafiato. 

 

A parte qualche "storta" e qualche caduta rovinosa, che ha dato un po’ di lavoro ai sanitari impegnati all' arrivo, tutti i partecipanti hanno apprezzato la gara ed hanno beneficiato del fornitissimo ristoro approntato da zelanti signore.

 

La gara è stata vinta ancora una volta dal trentottenne sangrino Maurizio D'Andrea in 1h22'56" che ha anticipato nettamente sul traguardo il giovane cosentino Guido Barbuscio (1h28'42") e l'esperto skiroller/fondista di Roccaraso, Alessio Giancola (1h29'27").

 

Al femminile, si è imposta altrettanto facilmente la longilinea marchigiana Rossella Cerretani (1h46'41”) sull' esperta ultratrailer pugliese Carmela Vergura (1h55'03") e sulla pescarese Katia D'Alessandro (1h57'08").

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti