You are now being logged in using your Facebook credentials

Si chiude (forse) il giro sulla querelle che abbiamo avuto modo di raccontare su queste pagine attraverso questo pezzo Plurisqualificato ma applaudito in testa alla gara.

Ricordiamo in sintesi quanto accaduto.

L’atleta Roberto Barbi, formalmente squalificato a vita dal 2008 (condanna poi commutata a tempo determinato, sino al Marzo 2024) in seguito a due riscontri per utilizzo di sostanze illecite, partecipa alla gara Porretta-Corno alle Scale dello scorso 30 Luglio.

In testa alla gara si trova Marco Ercoli, quando viene superato da Roberto Barbi (che può partecipare, ma non alla gara competitiva); la macchina apripista lascia Ercoli e accompagna Barbi all’arrivo, applaudito da spettatori e sostenitori, più o meno consapevoli dell’irregolarità di tale partecipazione.

La classifica ufficiale vede vincitore Marco Ercoli, tuttavia privato di un’emozione. Intanto Roberto Barbi, dopo l’acclamazione anche da parte dello speaker, riceve dei premi.

Al tempo avevamo chiesto agli organizzatori (ASCD Silvano Fedi) di raccontarci qualcosa, non hanno ritenuto di rispondere a noi, invece lo hanno fatto diversi giorni dopo, sul loro sito: https://silvanofedi.com/

Per praticità trascriviamo integralmente il testo della lettera

Riguardo la gara podistica Porretta – Corno alle Scale disputata domenica 30 luglio 2017, predisposta dalla sezione distaccata di Porretta Terme di questa ASCD “Silvano Fedi”, questo Consiglio Direttivo ammette l’errore commesso dallo staff organizzativo preposto alle iscrizioni, che ha consentito la partecipazione alla gara “non competitiva” del signor Roberto BARBI, nonostante la squalifica commutatagli dalla Federazione del Doping sino al 2024, che gli impedisce, al momento, di partecipare a qualsiasi manifestazione sportiva.

Nel confermare la linea di correttezza e il pieno rispetto delle regole, da sempre adottati dall’ASCD Silvano Fedi in occasione delle innumerevoli manifestazioni sportive direttamente e indirettamente organizzate, sarà cura di questo Consiglio Direttivo assicurare il non ripetersi di tale situazione, che in questo caso ha scatenato una serie
di polemiche e proteste in tutto l’ambiente podistico e dell’atletica anche dell’Emilia Romagna, mettendo in risalto non lo spirito sportivo della manifestazione e i meriti agonistici degli atleti iscritti regolarmente alla gara, ma aspetti che hanno, di fatto, attenuato quanto di buono è stato fatto dall’organizzazione per garantire il successo dell’evento. Prendiamo le distanze, pertanto, da qualsiasi ulteriore commento/considerazione formulato sulla questione se non avallato dallo scrivente o dal Consiglio Direttivo dell’ASCD “Silvano Fedi”.

Firmato il Presidente, Avv. Franco Ballati

Ora, ognuno la interpreta come crede meglio, ma certamente se la prima parte ammette l’errore la seconda, in particolare nella parte finale, suona un po’ male. L’errore c’è stato, i fatti sono chiari, punto e basta. Il fatto che l’accaduto si sia verificato proprio con Roberto Barbi qualche pensiero alla mente lo fa venire; nel 2007 vinse la Pistoia-Abetone, organizzata dall’ASCD Silvano Fedi, realizzando il record della gara, un mostruoso 3:13:29. Un record che, secondo logica e buon senso, sarebbe stato opportuno rimuovere dopo la squalifica, anche perché ottenuto proprio nel periodo sospetto.

Invece è ancora qui : http://www.pistoia-abetone.net/index.php/numeri-e-cifre/i-migliori-100-uomini

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti