You are now being logged in using your Facebook credentials
Presentati questa mattina i top runners della maratona: occhi puntati sul beniamino di casa, l’azzurro Eyob Faniel. Diretta su RaiSport dalle 9.30 alle 12.30.

Venezia, 21 ottobre 2017 – Sarà una 32^ Venicemarathon da record quella che si correrà domani. Saranno infatti 8000 i corridori che parteciperanno alla maratona (partenza ore 9.40 da Villa Pisani di Stra) che, uniti ai 5700 che correranno la 10K (partenza ore 8.30 Parco san Giuliano), hanno concorso a migliorare il primato di partecipanti della Maratona di Venezia. In televisione, 3 ore di diretta - dalle ore 9.30 alle 12.30 - su Raisport.

Domani sarà finalmente l’occasione giusta per veder correre Eyob Faniel, l’eritreo naturalizzato italiano e portacolori del Venicemarathon Club. Faniel che arriva da una stagione positiva, partita con un buon esordio nelle corse campestri, passata attraverso il record personale sulla mezza maratona in aprile a Praga in 1h03’09” ed in maggio con un brillante terzo posto ai Campionati Italiani dei 10000 metri, e culminata poche settimane fa con la prestigiosa vittoria alla Roma Half Marathon via Pacis. Per l’atleta bassanese, la 32^ Venicemarathon sarà la seconda maratona in carriera, dopo il positivo esordio dello scorso anno alla Firenze Marathon dove arrivò terzo con il tempo di 2h15’39”.

Sono pronto – ha dichiarato Eyob Faniel – perché ho lavorato davvero bene nelle ultime settimane. Finalmente riesco a correre la Venicemarathon dopo due rinunce all’ultimo momento, e spero di onorarla nel migliore dei modi”.

Sul fronte africano, il miglior accreditato è l’etiope Shami Abdulahi Dawud che vanta un personale sulla distanza di 2h05’42” realizzato a Dubai nel 2012, una vittoria alla Maratona di Amburgo sempre nel 2012 e un terzo posto alla maratona di Toronto nel 2014.

Sul fronte keniano, il più forte sulla carta è Kipkemei Mutai, accreditato del tempo di 2h09’29”. Completano il cast Anthony Kahuthu Wairuri (2h09’48”), David Kiprono Metto (2h12’33”), Kennedy Lagat Kipyego (2h12’38”) e Gilbert Kipleting Chumba. In gara anche l’eritreo Mohammed Nurhusein Mussa, il marocchino Tariq Bamaarouf e lo spagnolo Alberto Garcia.

Tra le donne, torna la vincitrice della scorsa edizione Priscah Jepeting Cherono, la keniana che proprio lo scorso anno a Venezia realizzò il suo personal best correndo in 2h27’41”, quarta prestazione femminile di sempre alla Venicemarathon. Oltre a lei, da segnalare la presenza delle etiopi Kumsa Chaltu Chimdesa (2h30'28"), Sule Utura Gedo (2h34’08”), Meskerem Abera Hunde (2h37’56”) e Aynalem Woldemichael (2h37’07”) e dell’altra keniana Gladys Jepkoskei Kwambai (2h36’14”). In chiave europea ci sarà l’ultramaratoneta croata Nikolina Sustic, mentre per l’Italia le più accreditate sono Maurizia Cunico, quinta lo scorso anno in Riva Sette Martiri e Anna Zilio.

Si correrà anche nella memoria di Claudio Zamengo, uno dei pilastri di questa manifestazione, che si è spento dopo una lunga e incurabile malattia lo scorso aprile. Per ricordare il suo amore per la corsa e soprattutto per la promozione sportiva tra i giovani la moglie e gli organizzatori destineranno una targa all’atleta più giovane tra i primi 10 classificati della maratona.

Una maratona in massima sicurezza

Quest’anno la 32^ Venicemarathon si correrà con misure speciali di prevenzione da eventuali attacchi terroristici.

Numeri e curiosità

I partecipanti alla 32^ Venicemarathon saranno 8.000, di cui 1.664 donne, 1.931 gli stranieri e 77 le nazioni straniere presenti. I paesi più rappresentati, dopo l’Italia, sono la Francia (423 iscritti), la Gran Bretagna (353) e il Belgio (107). Le regioni più rappresentate sono, dopo il Veneto, la Lombardia con 872, l’Emilia Romagna 362 e il Friuli Venezia Giulia 292.

Gli atleti più maturi in gara saranno Carlo Vani (classe 1937) e Fiorenza Simion (1943). Tra gli stranieri, il più anziano è il canadese Ken Park (classe 1942) e la francese Marie-Noelle Wille (classe 1945).

Saranno anche quest’anno ben 11 i Fedelissimi che proveranno a completare la loro 32^ edizione. Di seguito i nomi: Adriano Boldrin 1952 (Bojon), Giuliano Barizza 1948 (Mirano), Albino Dotto 1950 (Conegliano), Mirco Piovesan 1961 (Casale sul Sile), Gianfranco Tagliapietra 1951 (Chirignago),Mauro Trevisan 1957 (Cadoneghe), Paolo Bovo 1956 (Noale), Vittorio Fincato 1953 (Marghera), Franco Mason 1950 (Noale), Laudino Mason 1947 (Noale), Valentino Valtorta 1957 (Oggiono).

In televisione
La Venicemarathon sarà teletrasmessa dalla Rai con tre ore di diretta, dalle 9:30 alle 12:30, sul canale tematico Raisport, visibile sul digitale terrestre (canale 58/canale 57HD), sul satellite (canale 227) e in streaming sul sito www.raisport.it. La regia della diretta è affidata a Pietro Sollecchia, la telecronaca a Franco Bragagna e il commento tecnico di Orlando Pizzolato.

Anche la trasmissione di Rai 2 ''Quelli che il calcio'' racconterà la 32^ Venicemarathon ''sulla pelle'' dell'inviato speciale Francesco Mandelli.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti