You are now being logged in using your Facebook credentials

Sesta edizione di questa manifestazione che fa parte del programma del famoso “concertone” del primo maggio, nel quartiere San Giovanni di Roma, e che si svolge a pochi metri ed a poche ore dalla manifestazione canora.

E’ la seconda volta che partecipo, la prima fu nel 2014 e fu una delle prime gare “romane” a cui ho preso parte.

Si tratta di una competitiva di 5,350km e di una non competitiva di circa 3km.

Arrivo sul luogo del ritrovo circa un quarto d’ora prima dello start e non ho il tempo per il riscaldamento e lo stretching, non riuscendo neanche a far “prendere” il segnale al mio Gps da polso; sono anche un po’emozionato perché c’è il mio “Leoncino”, che mi ha accompagnato.

Fortunatamente ancora non fa troppo caldo e, alle 9.30, vien dato puntuale lo start: da viale Carlo Felice, dopo 200 metri, si gira a destra per prendere viale Emanuele Filiberto; girando a sinistra, si prende la salita di circa 200 metri di via Fontana, per poi attraversare Piazza di San Giovanni in Laterano e imboccare la lunga omonima via, un misto di saliscendi, fatto di asfalto e sanpietrini.

Non avendo il segnale gps, temo ciò che poi avviene, una partenza troppo forte, che mi fa fare il lap manuale, al cartello del 1°km, avvenuto in 3’50”; quindi, dopo circa 1,5km, si entra nel Parco del Colle Oppio, di cui si affrontano un paio di salite di circa 2-300 metri, con la prima un po’ tosta.

Il mio ritmo si alza intorno a 4’10” al km e noto che qualche runner che è partito “meno sparato” mi riesce a superare.

Vi sono tanti tratti sui sanpietrini, si attraversa Piazza Vittorio, per arrivare a percorrere tutta via Santa Croce di Gerusalemme, fino a giungere all’omonima Basilica; da qui con una curva a destra, ci immettiamo per gli ultimi 4-500 metri del viale da cui siamo partiti.

In questo ultimo tratto riesco un po’ad accelerare, ma a 50 metri dall’arco di arrivo mi fermo a prender in braccio mio figlio per tagliare il traguardo insieme a lui: nonostante questa breve sosta mi faccia perdere pochi secondi, mi superano tre-quattro runners, tra cui la seconda assoluta, ma la gioia di tagliare il traguardo con il mio “Leoncino”non ha eguali.

Concludo la gara con il real time di 22minuti e 40 secondi, migliorando il tempo del 2004 di quasi 2 minuti, classificandomi 47° assoluto su 217 arrivati.

I vincitori risultano essere Rafal Nordwing (LBM Sport), in 17’58”, e Roberta Boggiato (GS Bancari Romani), in 22’06”.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti