You are now being logged in using your Facebook credentials

In un sabato (1 luglio 2017) sera ricco di gare nel panorama podistico romano, decido di partecipare alla 1^ <corsa della Trebbiatura, per problemi logistici e di tempo.

 

Questa gara l’ho “scoperta”quasi per caso, pochi giorni fa: si svolgerà nella frazione di Isola Sacra, della rinomata cittadina aeroportuale, e fa parte della sagra della trebbiatura, che si svolgerà in questo lungo weekend.

 

Ad un’ora circa dallo start arrivo al ritrovo, che e’costituito da uno spiazzo con capannoni, anche enogastronomici atti a rifocillare i runners, i loro familiari e i cittadini del posto.

 

Ritiro il pettorale della gara, alla quale cui mi ero preiscritto ed incontro un compagno di team.

 

Dopo essermi recato in macchina a cambiarmi, vado sul luogo del ritrovo per fare riscaldamento ed un po’di stretching.

 

Fortunatamente non fa caldissimo, dato che la temperatura è sui 25°, e con pochi minuti di ritardo avviene lo start.

 

Vorrei tenere un ritmo intorno ai 4e15 al km, ma già dall’inizio sono più veloce di circa dieci secondi; il percorso è costituito da poche curve e lunghi rettilinei, in cui non vi è’ il minimo passaggio di autovetture.

 

Dal terzo km, riesco a tenere l’andatura che mi ero preposto, ed anche se c’è un leggero vento che spira quasi sempre contro, riesco a mantenere più o meno la posizione.

 

Rallento leggermente all’unico punto di ristoro, strategicamente posizionato in un punto, in cui passeremo due volte, all’inizio del terzo km, e all’inizio del sesto, dotato di bottigliette, di cui approfitto più che altro per rinfrescarmi.

 

Il giro, costituito da tre curve ad esse, dove al km 4,1 è previsto il primo passaggio sotto l’arco e, nel secondo giro, più corto di circa 900 metri, finisce con 3-400 metri di sterrato: riesco a guadagnare tre-quattro posizioni, concludendo con il real time di 29 minuti e 58 secondi, alla media di 4e06 al km, classificandomi 22° assoluto.

 

All’arrivo ci spetta una bottiglietta d’acqua e della pizza bianca: sarebbe stato gradito un ristoro finale un po’più ricco, dato che coi 5 euro dell’iscrizione non era previsto nessun gadget o pacco gara.

 

I vincitori risultano essere tra gli uomini Francesco Carriero (Atletica Villa Guglielmi) con il tempo di 25 minuti e 23 secondi;tra le donne Rossella Gattei (Atletica Villa Guglielmi), che con il tempo di 32 minuti e 24 secondi si è classificata anche 34^ assoluta.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti