You are now being logged in using your Facebook credentials

Commenti e Opinioni

Morte di Ponzo alla Maremontana 2013: tutti assolti

16 Dicembre, 2017 Sebastiano Scuderi
Il 24 marzo 2013 si svolgeva sulle colline del loanese il Trail Maremontana “dalla sabbia alla neve”, su tre distanze, 60, 45 e 20 km, con un tempo da lupi tra pioggia e raffiche di vento. Purtroppo avvenne quello che nessuno vorrebbe mai capitasse: l’ ex…

Antidoping: positivo Lahcen Mokraji, sospeso in via cautelare

16 Dicembre, 2017 Pasquale Venditti - Redazione Podisti.Net / Sebastiano Scuderi
La Prima Sezione del TNA ha provveduto ad accogliere, in data odierna, un’istanza di sospensione cautelare proposta dalla Procura Nazionale Antidoping, in relazione all’atleta straniero Lahcen Mokraji (tesserato FIDAL), riscontrato positivo al Clenbuterolo a…

Torinesi, siete pochi: state a casa!

15 Dicembre, 2017 Sebastiano Scuderi
Tempi duri per il podismo torinese: la gara più importante di domenica 10 dicembre era senza dubbio la Royal Half Marathon di Enzo Caporaso, anche se nel 2016 aveva dovuto subire la concorrenza di Un Po di corsa, raggranellando solo 209 classificati contro i…

Mezza di Palmanova in calo: perché?

15 Dicembre, 2017 Gianni Panfili
Dopo un mese dallo svolgimento della mezza maratona di Palmanova (UD, 19 novembre), mi trovo a fare delle riflessioni sulla gara. Giunta ormai alla 15^ edizione, nata come una mezza tra le tante altre, piano piano ha trovato uno spazio importante nel mondo…

Suaila Sa collage RM

 

Solidarietà a Suaila Sa', ragazza italiana nativa della Guinea, insultata su Tripadvisor dal capogruppo di Forza Italia al comune di La Spezia Fabio Cenerini. Il consigliere in questione ha scritto di non aver apprezzato la presenza di una cameriera di colore servire ai tavoli in costumi ampezzani. Suaila non è soltanto una cameriera. E' anche una discreta podista da 18:45 sui 5 mila metri e da 10:37 nei 3 mila piani, tesserata nel Bentegodi Verona. In Italia da 15 anni, aveva iniziato con l'atletica da ragazza correndo i 60 piani. Il nostro amato sport è stato certamente uno strumento utile e fondamentale per il suo inserimento nel Bel Paese. Il capogruppo Cenerini, anziché "correre" ai ripari scusandosi pubblicamente per ciò che ha scritto su Suaila, fa peggio: dice che le prostitute africane (vittime del racket anche alla Spezia) sono un valido strumento di sfogo per tenere a bada le violenze "alle ragazze innocenti". A La Spezia, dove tra l'altro è nato e cresciuto un grande dell'atletica come Stefano Mei, c'è un percorso podistico molto frequentato non solo dagli italiani. Ma anche da decine di migranti africani stipati in una caserma locale, che fino ad oggi non si sono ancora resi responsabili di atti di violenza e nemmeno di razzismo. Resta da capire come Cenerini sia disturbato da un costume ampezzano a 500 chilometri da La Spezia e non muova un dito per cercare di fare pulizia di prostituzione e bivacchi nella sua città. Ossia, il lato "B" della coreografia di quel percorso cittadino frequentato da molte podiste spezzine che amerebbero correre con meno timori. Del resto, chi governa una città può disattendere sia le direttive ministeriali che le raccomandazioni dei prefetti. In piena libertà, come certi commenti razzisti che si leggono in rete. Di nuovo, solidarietà a Suaila Sa'.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti