You are now being logged in using your Facebook credentials

Maratona e dintorni

reggio2017 2

Maratona di Reggio Emilia: on line tutte le foto ed i video

13 Dicembre, 2017 Stefano Morselli - Redazione Podisti.Net
Sono finalmente on line tutte le immagini fotografiche della 22^ Maratona di Reggio Emilia, le trovate QUI. Di seguito trovate anche due video, il primo relativo al pregara ed alla partenza, mentre il secondo è stato girato al 15° chilometro dove abbiamo…
Rieti Maratona 2017 foto Daniela Gianaroli

Rieti – 4^ Maratona Città di Rieti

11 Dicembre, 2017 Fabio Marri - Direttore Podisti.Net
SERVIZIO FOTOGRAFICO “Ma che ci siete venuti a fare a Rieti?”, ha chiesto una negoziante al cui bancone stavamo facendo acquisti. “Per correre la maratona”. “E venite fino a Rieti per fare la maratona?”. Si può solo allargare le braccia, aggiungendo che Rieti…
reggioemilia2017 1

Reggio Emilia - 22^ Maratona di Reggio Emilia - Città del Tricolore

10 Dicembre, 2017 Comunicato stampa
SERVIZIO FOTOGRAFICO - CLASSIFICA GENERALE - Due prime volte e due record per la 22esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore: vincono il ruandese Simukeka e l’etiope Tsehai. Iscritti: 2650 alla maratona- Vito Intini firma il record…
reggio partenza2017

22^Maratona di Reggio Emilia: 2600 iscritti

06 Dicembre, 2017 Comunicato stampa
SERVIZIO FOTOGRAFICO 2016 - Sono 2600 gli iscritti alla 22esima Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, con un atteso ritocco al rialzo visto che i conteggi sono ancora in corso e che sabato 9 dicembre verrà aperta una “finestra” per i ritardatari,…
Reali paolo valencia 2017

Valencia Marathon, una “fiesta” mobile

02 Dicembre, 2017 Paolo Reali
VIDEO IN FONDO AL RACCONTO - La nota frase del romanzo di Ernest Hemingway in effetti, si riferisce alla Parigi dello scrittore degli anni della sua giovinezza, ma mi è piaciuto apostrofare così la mia esperienza a Valencia. E’ sempre una grande emozione…

Lecce – 2^ Maratona del Barocco

30 Novembre, 2017 Michele Rizzitelli
Una maratona perfetta. L’unico errore è stato l’averla collocata nello stesso giorno di quella di Firenze. Una ingenuità di programmazione che è costato il dimezzamento degli arrivati (440) rispetto alla prima edizione (962). Nessuna città al mondo attrae…

Podisti.Net Abruzzo

Montesilvano (PE) – 3^ 21097 metri sul chilometro lanciato

20 Novembre, 2017 Paolo Sinibaldi
Con l’organizzazione del gruppo sportivo “Bersaglieri di Corsa” e il supporto del Comune di Montesilvano, è andata in scena la terza edizione della mezza maratona denominata “21097 metri sul chilometro lanciato”, a ricordare che su queste strade in passato si…

Controguerra (TE) - 21^ Corsa di San Martino

12 Novembre, 2017 Vittorio Camacci
Controguerra vale ancora una Messa, anche se ormai i podisti pugliesi superano quelli locali, urge l'aiuto del simpatico collega pugliese Roberto Annoscia, perché essi giungono qui a frotte in autobus allettati dal ricco pacchetto turistico che coinvolge 26…

Cologna Spiaggia (TE) - 28° Trofeo Annalia Rongai

03 Ottobre, 2017 Vittorio Camacci
La "Maratonina Colognese - 28° Trofeo Annalia Rongai" si è ripresentata come sempre ad inizio autunno con il suo classico percorso di 10 chilometri formato da due giri intorno al paese con passaggio anche sul lungomare della cittadina adriatica, con partenza…

Petriccione di Castellalto (TE) - 3^ Maratonina della Val Tordino

17 Settembre, 2017 Vittorio Camacci
Grande successo di pubblico e di atleti per la terza edizione della Maratonina della Val Tordino, che ha visto oltre 400 partecipanti ai tre eventi in programma: la gara competitiva di 10 chilometri (valida per il Criterium Piceni & Pretuzi, il Corri-Master…

Montorio al Vomano (TE) - 16° Trofeo Tre Colli

10 Settembre, 2017 Vittorio Camacci
Solo 120 iscritti, ma un interessante percorso di 8,7 chilometri, un bellissimo nervoso circuito che comprendeva le vie interne della cittadina abruzzese ed un'organizzazione appassionata, hanno contraddistinto la 16^ edizione del Trofeo tre Colli, che ha…

Alba Adriatica (TE) - 2^ Maratonina Alba Running

03 Settembre, 2017 Vittorio Camacci
Siamo solo alla seconda edizione, ma il bilancio è ricco di soddisfazioni per questa gara di 10 chilometri che si svolge nello splendido scenario di una delle riviere più belle d'Abruzzo, su un percorso chiuso al traffico, pianeggiante e suggestivo, un andata…

Podisti.Net Sicilia

Montelepre (PA) - 7° Trofeo Podistico M.SS. Immacolata

12 Dicembre, 2017 Ufficio Stampa Biorace
Ha concesso il bis Salvatore Pisciotta alla settima edizione del Trofeo Podistico M.SS. Immacolata Montelepre riconfermando il gradino più alto dl podio già conquistato nella scorsa edizione. La manifestazione organizzata egregiamente (giovedì 07 dicembre)…

Gela (CL) – 3^ Leopoldia Dune Sprint Trail

09 Dicembre, 2017 Ufficio Stampa Evento
Venerdì 8 dicembre la terza edizione del Leopoldia Dune Sprint Trail è stata vinta da Damiano Tandurella della società sportiva Atletica Gela. Sotto il sole di una splendida giornata invernale, una cinquantina di atleti, fra corridori e camminatori, ha…

Palermo – 1^ 6 Ore di Mondello

08 Dicembre, 2017 Ufficio Stampa Evento
Devastante e irriverente quanto basta, Massimo Buccafusca, palermitano tesserato per il club Atletica Partinico ha vinto e con merito la prima edizione della 6 Ore di Mondello, che si è disputata oggi nella splendida borgata marinara del capoluogo siciliano.…

Castelbuono (PA) - 1^ Corri tra le Vigne Wine Trail

12 Novembre, 2017 Ufficio Stampa Evento
Vincenzo Agnello (Atletica Nebrodi) e Christine Prothmann (Palermo h.13.30) sono i vincitori della prima edizione di “Corri tra le Vigne Wine Trail”, manifestazione organizzata dal Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese, che ha avuto come partner e…

Patti (ME) - 5^ Scalata Patti-Tindari

08 Novembre, 2017 Ufficio Stampa Evento
Le emozioni che permeano la cronoscalata più partecipata della Sicilia colgono impreparati persino gli spettatori. Sorrisi, brividi e nemmeno le lacrime sono mancati all’appello della 5^ Scalata Patti-Tindari. 475 ai nastri di partenza, una Piazza Marconi…

Palermo - 8° Memorial Podistico Salvo D’Acquisto

03 Novembre, 2017 Ufficio stampa GP Sicilia
A detta di tutti i partecipanti l’ottava edizione del Memorial Podistico Salvo D’Acquisto è stata la migliore edizione fino ad ora organizzata, riuscendo a coinvolgere in maniera totale centinaia di atleti, associazioni ed importanti aziende siciliane e…

Interlaken Jungfrau Marathon 2017 collage RM

 

Jungfrau Maria: danke!

 

Sabato 9 settembre, ad Interlaken in Svizzera nell’Oberland Bernese, si è festeggiato il quarto di secolo della Jungfrau Marathon. Pensavo che, per questa edizione giubilare, si sarebbero disputate due gare (una il sabato e l’altra la domenica, come fu per la decima e la ventesima edizione   rispettivamente degli anni 2002 e 2012).  Non è stato così questa volta, anche se ci speravo, né è previsto il bis (ahimè, a quanto pare) per la trentesima edizione già programmata per il 10 settembre del remoto 2022. Dato che non sono padrone nemmeno del presente, non voglio spingermi in là col tempo e spero in un ravvedimento. Tuttavia, la rodatissima macchina organizzativa, eccezionalmente, ha alzato la soglia dei partecipanti (a numero rigorosamente chiuso) da 3500 a 5000 atleti delle più disparate nazionalità.

 

C’è una logica in tutto questo. Gestire due maratone con le manifestazioni collaterali, diventa complicato anche per gli elvetici. La maratona, è bene ricordarlo, è alpina e prende via da Interlaken e arriva su al valico di Kleine Scheidegg, che si trova a quota 2100. Si procede sempre in salita (tra cui quella feroce inizia dal km 25+500), a parte i primi circa 10 km, i 4 lungo la Lauterbrunnertal, e l’ultimo in discesa che ti fa riprendere fiato, dopo essere arrivato al culmine della china a m. 2320 percorrendo la morena laterale del ghiacciaio dell’Eiger.

 

Il problema è la logistica. Cinquemila maratoneti significano altrettanti zaini da caricare prima sui camion, che poi devono essere trasferiti sul treno e infine scaricati e custoditi - con ordine svizzero -  all’interno del fabbricato che sembra un bunker, perfettamente mimetizzato tra il paesaggio alpino, che è la rimessa ferroviaria dei lussuosi convogli delle incredibili ferrovie a cremagliera della Jungfraubahn e della Wengernalpbahn. E bisogna fare molto presto a recuperare il bagaglio, perché se arrivi al traguardo zuppo come un pulcino sotto la pioggia gelata, se non ti asciughi e non indossi il più presto possibile degli indumenti caldi, cadrai in preda al ballo di San Vito per il freddo.  Insomma, non si può ritornare a “casa” in treno in mutande: il cambio e l’igiene personale sono assolutamente necessari perché all’interno degli eleganti vagoni si è stipati come sardine. Si aggiungano poi ai cinquemila maratoneti, che devono ritornare a valle insieme agli accompagnatori, la marea di turisti incuriositi in prevalenza dell’estremo Oriente. Si fa presto a fare due calcoli. Occhio e croce, sabato, sulla Kleine Scheidegg si sono radunate in mezzo alla fitta coltre di nuvole che scaricava acqua, e poco più su neve, non meno di diecimila persone (la stima è in difetto). Se le iscrizioni non fossero contingentate, non ho dubbi che si raggiungerebbero i numeri della Maratona di New York.  

 

Ma ciò non è possibile per oggettivi motivi ed è un bene che sia così, perché una tale quantità di persone sulle Alpi, concentrate in un solo giorno, sarebbe un oltraggio al sito (Jungfrau), dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’Umanità. Il personale ferroviario, senza battere ciglio, è stato costretto fino al tardo pomeriggio a innumerevoli corse straordinarie e tutto è filato per il meglio. Si sono registrate tre varianti rispetto alle ventiquattro precedenti edizioni (a onor del vero, con i citati bis sarebbero 26). La prima: per evitare commistioni, al via i concorrenti sono stati suddivisi in quattro blocchi (Elite, 1, 2 e 3) con le partenze distanziate di cinque minuti per settore. La seconda: la direzione della corsa, dopo lo sparo, è stata nel senso inverso, cioè in direzione ovest, ed è stato eliminato l’anello cittadino che ti rifaceva nuovamente percorrere il viale della partenza, ovvero il passaggio davanti il Grand Hotel Victoria Jungfrau. Devo prendere atto che la scelta è stata azzeccata, trovando il tracciato assai più ampio e scorrevole rispetto al classico. La terza e ultima: a Wengen si è compiuto il tour del paese. Anche i sassi conoscono questo fiabesco borgo adagiato su un terrazzamento dominato dal Monte Jungfrau, per via della discesa libera di Coppa del Mondo di Sci “Trofeo del Lauberhorn”. Sono stati effettuati alcuni ghirigori tra i cottages e gli hotels inghirlandati di straordinarie fioriture. Non mi sarebbe affatto spiaciuto percorrere lì i 42 km e 195 metri.

 

Mi è dispiaciuto per chi ha partecipato per la prima volta alla JM, tra cui il mio amico Andrea Casale, di non aver potuto godere degli straordinari panorami che si sarebbero presentati in una giornata di sole, come quella del giorno precedente la competizione. Le fitte nuvole hanno privato loro di rapportarsi intimamente con le “Tre Stelle delle Alpi” (l’Eiger, il Mönche la Jungfrau), e chi c’è stato mi capisce bene. La pioggia ha accompagnato sin dal principio questa maratona a cui sono particolarmente affezionato. Poi da Wengen non si vedeva più un fico secco. Pazienza. Mi sono divertito ed emozionato lo stesso anche sotto l’acqua, che non mi ha mai infastidito. Anche l’amico Andrea ha avuto i momenti di commozione con la moglie e suoi pargoletti, che lo aspettavano lassù in quel paradiso.

 

Per finire, cito alcuni particolari sulla gara per evitare di scrivere delle notizie trite e ritrite, in 22 partecipazioni. La sequenza da quando hai visto all’ultimo momento (data la nebbia) l’arco di arrivo (Ziel) è stata la seguente: sul  display luminoso appare il tuo nome; poi c’è la medaglia;  poi bevi la birra analcolica; poi ti viene consegnata la borraccia di liquido idrosalino personalizzata JM; poi vai a ritirare la bella maglia finisher; poi ti viene offerta la grande confezione di cioccolato;  e poi corri al ritirare lo zaino e a farti la bella doccia calda senza fare la fila e, infine, puoi vederti la tua clip video in HD  scaricabile dal relativo sito web. Questa è la Maratona che più amo, con gli organizzatori molto attenti per gli atleti che hanno gareggiato il venerdì pomeriggio con la handbike ed i bambini.

 

Dimentico qualcosa? Ah sì! La trasferta gratis in treno a/r Zurigo – aeroporto, con i relativi biglietti abbinati alla tessera di partenza (sono circa 140 euro risparmiati) e lo zaino tecnico (adatto anche per i  trail) dello sponsor veramente bello, giunto come si suol dire a “fagiolo” perché avevo intenzione di acquistarlo.

 

Nel centro Maratona di Interlaken, sotto il tendone (Zelt) collocato sulla Höhematte, centinaia di partecipanti, su invito, hanno apposto la loro firma all’ingresso sul grande banner pubblicitario con impressa la scritta:

(D)Wir laufer danken den helfern! noi corridori ringraziamo i volontari!

 

 Io avrei anche aggiunto:

(D)Wir laufer danken die Jungfrau Maria! noi corridori ringraziamo la Vergine Maria!

 

Amen.

facebook2 youtube2  googleplus33 instagram rss 

Classifiche recenti

There are not feed items to display.
  • Check if RSS URL is online
  • Check if RSS contains items

Login Redazione

 

Foto Recenti